“Marzo pazzerello”

24 Mar

Se scopro chi è che va a dire queste stronzate in giro, giuro che gli tiro un malrovescio con rincorsa.

É il 24 marzo (e volendo già solo questo potrebbe portarmi ad essere contrariato con il mondo), fino a ieri c’erano sole e temperatura quasi mite quindi una pacchia. Poi BOOM, ti svegli e scopri che in realtà stavi solo sognando, che hai dormito per 3 mesi abbondanti e che siamo solo a metà dicembre, quindi vento gelido accompagnato da piogga/nevischio e temperatura che invoca la bestemmia almeno una volta ogni 10 minuti.

Ma, allora? Va bene che la bestemmia non ha giorni festivi e che quindi il fatto che oggi sia domenica non vuol dire un cazzo di niente e quindi rutto libero e porcone dichiarato (più e più volte, per sicurezza), che bisogna santificare le feste (ma tutte le feste eh, infatti ieri vi avevo promesso che non avrei bevuto..ho mentito.) il papà, la mamma (di tutti) e soprattutto la tavola, ma sinceramente dopo una settimana di mmerda (double m, rafforzativo) chiuso in un ufficio mi sarei anche accontentato di fare una passeggiata al sole nel tentativo di pensare al lato buono delle persone e quindi, per una volta, non odiare proprio tutti tutti.

E invece no, continuano a rimanermi tutti in punta di cazzo, anche oggi, soprattutto quel pirla che ha perso neuroni-tempo-dignità nel pensare alle frasi da attribuire ai vari mesi dell’anno. E domani si ricomincia a lavorare.

E per protesta oggi non bevo. Di nuovo.

S.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: